Fondazione Prada: art in Milan

IMG_452251858-18

Ieri sono stata alla Fondazione Prada, un luogo che mi ha colpita già al suo ingresso con le lunghe prospettive che portano sino quest’azzurro cielo di gennaio.
Nel dedalo di cemento armato di quest’ex distilleria di primo ‘900 si intersecano alla perfezione le diverse forme espressive dell’arte moderna e contemporanea.
L’organizzazione spaziale è, almeno per Milano, davvero insolita. Ogni installazione, opera e oggetto, ha il giusto rilievo e “costringe” il visitatore a muoversi sui percorsi orizzontali e verticali dei 19.000mq della Fondazione.
Immancabile per gli amanti di Wes Anderson è una visita al “Bar Luce”. Qui il regista di “I Tenenbaum” ha ricreato le iconiche suggestioni del neorealismo italiano.
Materiali e arredi sono infatti ispirati a due pietre miliari del nostro cinema come “Miracolo a Milano” e “Rocco e i suoi Fratelli”.
E’ certamente un’esperienza da vivere, quindi non mi rimane che suggerirvi: Andateci!!

Yesterday I visited the Prada Foundation, a place that struck me from the very entrance with its long perspective lines that run towards this January blue sky. In this concrete labyrinth, that used to be a distillery in the first years of XXth century, the different expressive forms of
contemporary and modern art join together. The spatial distribution is, for a place like Milan, at least unusual. Every installation, work and object, is given the right significance and forces the visitor to move all along the 19.000 m² of horizontal and vertical paths the Foundation displays of. For the Wes Anderson lovers: you can’t miss a visit to the “Bar Luce”, where the director of “The Royal Tenenbaums” recreated the iconic suggestions of Italian Neorealism.
The materials and the furniture are inspired by two milestones of our cinema like “Miracle in Milan” and “Rocco and His Brothers”.
It’s an experience you must live, so there’s only one thing left to say: visit it!

with love, Elena



4 comments

  1. Un luogo magico che da quando vi sono entrata la prima volta non ho più potuto farne a meno.. Tutto lì dentro sa davvero di arte, si respira un’aria pulita e rilassante..il posto ideale per un break tra i mille impegni che abbiamo ogni giorno! Come sempre in poche righe hai reso l’idea del concetto di meraviglia…

Post a new comment