New York Fashion Week SS 2016

325d3f97-aabd-41cb-bc51-18b3c2b94849-FashionRalphLauren_McKe9

La settimana della moda newyorkese è senza dubbio più variegata e meno tradizionale rispetto alle sue cugine europee.
E anche quest’anno con la presentazione delle collezioni del 2016, è stata rispettata la tradizione.
Cosa posso raccontarvi di questa nove giorni newyorkese?
Per prima cosa vorrei spendere qualche parola per osannare il plebiscitario successo di Riccardo Tisci, orgoglio italiano che è riuscito a mantenere i fari puntati su Givenchy con una sfilata evento che ha visto protagonista Marina Abramović. Per lui un’ovazione paragonabile a quella di redivivo Wang che ha stregato la grande mela con la sua nuova collezione.
Una Fashion week all’insegna della poesia di Narciso Rodriguez, che ha incantato con la semplicità di una collezione leggera quanto preziosa, e la coraggiosa innovazione diJack McCoulough e Lazaro Hernandez che hanno presentato la sfilata di Proenza Schouler.
Il duo ha stupito con abiti dai tessuti geometrici che formano trame che richiamano l’assolata Spagna.
In un vortice di trame, fiori, ricami, piume, pizzi e merletti, non sono passati inosservati il bianco e le nuance ton sur ton di Ralph Lauren che si è ancora una volta confermato il Re di NY.

with love, Elena



4 comments

  1. Con questa perfetta e coincisa descrizione hai illustrato la NYFW egregiamente. Il nostro riccardo tisci non fa altro che amoliare i propri orizzonti riuscendo a mettere insieme uno stile tipicamente italiano con uno più cosmopolita. Wang ha presentato una collezione molto ” forte” con pezzi non indossabili certo tutti i giorni…
    Ralph eleganza innata e non ha bisogno di strafare. Ora aspettiamo di deliziarci con le altre fashion week.

Post a new comment