what to wear for a meeting.

d9c71f8b30e742075b5792262b5515fa

Prima o poi capita a tutte nella vita: il colloquio di lavoro, magari quello che state aspettando da sempre o semplicemente si tratta del primo indimenticabile colloquio. Ed eccovi davanti al guardaroba con un dramma insormontabile: cosa indosso? Dovrete sicuramente trasmettere un senso di professionalita’ e, badate bene, l’abito fa il monaco: almeno in questo caso. Innanzitutto i capelli: almeno per quel giorno evitate la ricrescita di settimane e presentatevi con un bel colore ed una altrettanto bella piega (si apprezza di piu’ il liscio o i capelli raccolti). No al trucco troppo pesante (non state andando in discoteca), evitate i brillantini (stanno bene solo alle quindicenni) e che le mani siano curate. Il tailleur e’ sicuramente un passepartout ed oggi, ne esistono talmente tante varianti che sicuramente non sarete banali. Mi raccomando pero’, se optate per un tailleur gonna, che quest’ultima non sia inguinale (non siete sul set di Basic Instinct!). Evitate scollature troppo profonde, pellicce o inserti di pelo, gioielli vistosi o troppi “bling bling”: il vostro interlocutore deve essere concentrato su di voi e la vostra intelligenza. Sono bandite anche le fantasie, i colori troppo accesi e mi raccomando, fate attenzione alla borsa ( e’ un particolare fondamentale): prima di tutto, non sfoggiate loghi (potrebbero infastidire anche il capo piu’anarchico) e deve essere ordinata, per farvi trovare preparate ed efficienti: niente fazzolettini sparsi, sigarette o mollettine; pronte con una penna in mano ed un blocchetto. Ultimo accorgimento prima di entrare? Ricordatevi di sputare il chewingum! :-)

Sooner or later it happens to everybody, at least one time in life: a job interview, maybe the one you’ve always waited for or simply your first unforgettable job interview. And here you are, in front of your wardrobe on an insurmountable doubt: what shall I wear? You will certainly have to impart a sense of professionalism and, be careful, in this case the gay coat makes the gentleman. First of all, your hair: at least for that day give your hair a nice color and set. Avoid the heavy make up ( you’re not going to dance in a club), avoid the glitters (suitable only fot teenagers) and ensure your hands are clean. The tailler is always a passepartout and today there are so many different kinds that you really can’t be banal. I recommend you, if you choose a skirt-tailleur ensure it isn’t too short (you’re not on Basic Instinct’ set). Avoid the large collars, the furs, showy jewels and “bling blings”: your interlocutor has to get focused on you and on your intellect. Also the strange patterns are banned, with the bright colors, pay attention to the bag detail which is fundamental: first of all, don’t show up logos (they may bother also the most anarchist boss) and then it must be well tidied: no dirty kleenex or sigarettes or hairpins; be ready with a notes block and a pen. The last thing before it starts? Remember to spit the chewingum out!

with love, Elena

0a62c96e1cc6efbe3743c29465b3a070

fe39c83255739bc267aa409cc06f5e31

fc14cdd30ff1a98907ded81644507046

f8176fe784fa70571e0b91c38ba9148d

c10694f711b92a3814fb84aa5d9fcb04

bf017d0a511d404060fc34904ecfb5b6

bafc2b968551c1021b953901f37ac611

ad4aaa3ae67cb7b15346eb8a71238fe1

43134633a01692c783926dcfb4ab301c

096711d91688ea3a6f918208ba8f1b83

59352fa6c4ed4bfc8814d43adac82dba

18456e512d4400e056b33d9b54e25317

5060decc0ccfea2a9aefa26bdeb51f30

4345d2324edfab7bb2156e8896b02d36

377b2bf8405ef84955ca21d70a8f18ef

357a5b39781e33759615430870ed7597

268c5ceea4fbc9a9e7d4c241903c0fc4

92ae9495cee7e5bc968e7e564fd7a49a

61c735c5a77279ef20ee06fdc9ce5da3

56fd80a13095140e119a5d3428148538

45a98103d69467c4bd363c337f321a9d

9ce665b5217f285b2669be120d3f8616

6b1bffc7d83106c598d8b9e849150128

2e567f5de66c4a3d0f6cccf432da45f5



9 comments

  1. LA MIA PREFERITA è LA PENULTIMA FOTO.
    è IL MIO STILE. JEANS FOREVER.
    ELENA, UN CONSIGLIO, TORNANO LE SCARPE A PUNTA, MA IL PLATEAU VA BENE LO STESSO ??
    E IL JEANS UN PO STRETTO è OK ???
    , MARTINA

    1. ciao marty!!!il plateau ormai e’ out….in realta’ sono felice perche’ l ‘ho sempre considerato un po’ volgare. quindi evviva lo stiletto con il jeans stretto! che e’ per sempre….:-)

  2. Ciao Elena! Ti faccio una domanda a cui non sono mai riuscita a dare una risposta. Va bene il jet-set, le passerelle, le fashion icons ma come possiamo noi, ragazze “normali” abbinare, nella vita di tutti i giorni tra lavoro, università e tempo libero, una maglio di lana o capi invernali in genere con del sandali e le gambe nude? Io trovo la cosa inconcepibile!
    Spero che tu riesca a darmi una risposta…
    Complimenti per il blog :)
    Un bacio!

    1. ciao rita!!! in effetti la tua domanda e’ intelligente: sul blog pubblico street wear particolari, oppure io stessa indosso sandali che nella vita di tutti i giorni (per andare a fare la spesa per esempio) non mettero’ mai. spesso le idee pubblicate qui, sono destinate ad eventi particolari. capita pero’ che se hai un meeeting di lavoro, e’ meglio andarci coi sandali piuttosto che con le ballerine. e’ piu’ elegante e ti “fa sentire meglio”. quindi se vuoi indossare la maglia di lana con la gonna, il mio consiglio e’ abbinaci degli stivali oppure dei tronchetti!

Post a new comment