Dolce&Gabbana, the wonderful duo.

wallpaper-di-madonna-in-una-foto-della-campagna-pubblicitaria-di-dolce-e-gabbana-2009-10-143980

Erano i primi anni 80′ quando due ragazzi che lavoravano nell’atelier milanese di Giorgio Correggiari riuscirono a realizzare il sogno di aprire un proprio studio. I due ragazzi che nel giro di pochi anni trasformarono i loro cognomi in un marchio conosciuto in tutto il mondo, erano Domenico Dolce e Stefano Gabbana.
Uno stile bohèmienne di chiara matrice siciliana, permise loro di farsi largo nella moda della seconda metà degli anni 80’; il debutto ufficiale avvenne nel 1985 con una sfilata nella categoria Nuovi talenti a “Milano Collezioni”. La sfilata fu un trionfo tale che solamente un anno dopo furono in grado di auto produrre una propria collezione. Siglato un accordo con Saverio Dolce (padre di Domenico) iniziarono la produzione del prêt-à-porter.
Il loro concetto di moda alternativo, mediterraneo, siciliano è la più pura espressione del “tocco italiano” in tutte le sue sfumature. La loro moda morbida e divertente, propone una donna cosmopolita, estremamente sexy e femminile. La filosofia di Dolce&Gabbana è un mix di sensazioni, tradizione, cultura, mediterraneità: è una continua ricerca delle proprie radici e di un viscerale amore per la madre patria.
Geni assoluti anche nel marketing e nella comunicazione, intuirono prima di tutti le potenzialità dell’inesplorato mercato giapponese e nel 1988, grazie all’accordo con il gruppo Onward Kashiyama, diffusero il loro brand nel mercato nipponico. I “ragazzi terribili” crebbero: gli anni 90’furono di grande espansione, nacque una nuova linea di abiti da uomo, sfilarono a New York, aprirono boutique a Milano, NY, Singapore, Hong Kong, Taipei e Seoul. Nel 1992 crearono il primo profumo, nel 1993 confezionarono 1500 abiti per il tour Girlie show di Madonna, il1994 segnò il debutto di una linea d’abiti per bambini. Nei 2000’ furono lanciate linee di orologi, abbigliamento, pelletteria e calzature. Sempre un passo avanti agli altri, son stati capaci di sfoderare campagne di comunicazione doc, talvolta shockanti, sfruttando le potenzialità mediatiche di star e sportivi: da ricordare le campagne con Madonna e Monica Bellucci.
Irrompendo nella spesso noiosa consuetudine della moda, Domenico Dolce e Stefano Gabbana, hanno il merito di aver modernizzato lo stile italiano senza perderne l’identità.

It was during the first years of the 80’s that two guys who worked in the milanese atelier of Giorgio Correggiari managed to realize their dream of opening a personal studio. The two friends in very few time transformed their names in a brand known worldwide, they were Domenico Dolce and Stefano Gabbana. A bohèmienne style of clear sicilian root, allowed them to push through the fashion of the second half of 80’s; the official debut happened in 1985 with a fashion show in the category of new talents at “Milano Collezioni”. The fashion show was such a triumph that after only a year they were able to auto-produce their collection. Having signed a deal with Saverio Dolce ( Domenico’s father) they started the prêt-à-porter production. Their alternative and mediterranean concept of fashion is the purer expression of the italian touch in all its shades and colors. Their fashion, soft and funny, proposes a cosmopolitan woman, extremely femenine and sexy. The philosophy of Dolce&Gabbana is a mix of sensations, traditions, culture and mediterranean spirit: is a continous research of their roots and of a visceral love for theirmotherland. Also in the marketing they’re absolute geniuses, as well as in communication, they for first guessed the potentiality of the unexplored japanese market, and in 1988, thanks to the deal with the Onward Kashiyama group, they spread their brand in Japan. The “terrible guys” grew up, the 90’s were years of great expansion, a new collection of men suits was created, they participated at fashion shown in NY, opened boutiques in Milan, New York, Singapore, Hong Kong, Taipei and Seoul. In 1992 they produced the first perfume, in 1993 made 1500 suits for the Girlie show tour of Madonna, the 1994 was the year of the debut of a collection of children clothes. In the 2000’s they made collections of watches, clothes, leatherwear and shoes. Always further than the others in the run of fashion, they’ve been able to use effective advertising campaigns, sometimes shocking, exploiting the media potentialities of stars and sportsmen: are to remember the campaigns with Madonna and Monica Bellucci. Breaking out in the often boring everyday life of fashion, Domenico Dolce and Stefano Gabbana, have the merit of having modernized the italian style without losing its identity.

with love, Elena

47907_Scarlett_Johansson_during_a_promotional_event_to_launch_Dolce_and_Gabbana-2_122_498lo

monica-bellucci-dg-womenswear-ss-2012-21

MARTINI-«+Gold+Monica+8

img-dg-2_160904979921

img-dg-1_160839909744

21283-800w

18766-800w

dolcegabbana-arenahomme6

Dolce+Gabbana+Stefano+Gabbana+Celebration+Amino2Bma1jx

Dolce-Gabbana-dolce-and-gabbana-1254540_1280_1024

dolce-gabbana-adv-campaign-ss-2013-women-03

dolce-gabbana-adv-campaign-ss-2013-men-12

dolce-gabbana-adv-campaign-ss-2013-kids-03 (1)

dolce-gabbana-adv-campaign-fw-2013-women-08

dolce-gabbana-121-copy

dolce-and-gabbana

dolce_gabbana_fall_winter_madonna_magnani

4

1_logo

bg

a0fde9cc6b8a

4525029



65 comments

  1. Adoro Dolce & Gabbana e come dice Elena Bibi hanno davvero una grande storia..emozionante è sapere le loro origini, la loro filosofia, utilizzata per la creazione dei maestosi abiti e, il pensiero e la voglia di arrivare del grande Saverio Dolce. Questo è il mio post storico-culrurale preferito!!!! Grazie Ele. P.s. Quando un post su Alexander McQuuen o Alessandro Martorana? Please Eleeee :*

  2. articolo molto bello e completo complimenti elena non hai saltato niente tanti auguri per le festività di pasqua xoxooxox

  3. Fantastico…riuscire a riassumere la storia di un marchio in un post non è cosa semplice, sei bravissima, ho visto che i due geni in questione hanno apprezzato

  4. A volte mi piaci altre meno, questa volta ti sei superata…
    Non sarei stata capace di riassumere in così poche righe la storia di D&G, è andata anche meglio che per Vuitton.
    Oggi meriti un 9e1\2

  5. Come sempre per le cose che riguardano “la storia” della moda sei molto brava. Questi sono i miei post preferiti!!!! Senza togliere nulla al resto pero’. Vorrei sapere se queste sono cose di cui ti informi al momento oppure e’ una passione che coltivi da tempo e che fa parte della tua cultura. Grazie!!!

    1. e’ da quando sono ragazzina che colleziono libri ,riviste e mi nutro di moda. non potrei vivere senza!grazie, sono davvero fleice che il post sia stato cosi apprezzato!

  6. La loro campagna pubblicitaria estiva mi rende orgogliosa d’essere italiana proprio in questo periodo. Quel senso di famiglia, d’appartenenza, il Mediterraneo come sfondo, le sfumature ocra delle nostre case barocche di cui s’innamorano tutti i turisti, fantasie e colori che sembrano usciti dal pennello di Botticelli e quel sole caldo,accecante sempre presente nel Gattopardo. Li adoro, proseguono nella moda la nostra storia d’arte e letteratura.

  7. Bravissima…sai che Stefano Gabbana ha twittato il link di affashionate????
    ergo sei piaciuta anche a loro, continua così, non sarai ancora la più popolare, ma sei senza dubbio una VERA FASHION BLOGGER all’americana 😉

  8. Per me sei già la numero 1.
    Sei bella, brillante e hai buon gusto, hai una cosa in più rispetto alle altre, quando fai questo genere di post dimostri di saper scrivere alla grande…

  9. Con la benedizione del duosei consacrata a Blogger (molto più brava di alre con la puzza sotto il naso)…

    Ti seguo da settembre e deco ammettere che in questi mesi hai fatto passi da gigante….

  10. Grazie Elena ma soprattutto complimenti per la sapiente scelta degli argomenti sempre vari ma affini e molto interessati per un blog legato al mondo della moda.

  11. Il loro lavoro è stato eccezionale, ma senza falsi moralismi, esiste anche un aspetto etico che è risaltato in questi giorni, che ne ridimensiona pesantemente la loro figura di imprenditori

  12. Bravissimi li adoro! Per questa Collezzione SS. 2013 si sono superati…..ho gia’ acquistato un completo camicia in seta rigata bianca e rossa e gonna a ruota con stampa dei pupi siciliani piu’ un fazzoletto maculato da mettere a mo’ di fascia, che ne dici Elena?

  13. Do you have a spam issue on this blog; I also am a blogger,
    and I was curious about your situation; we have developed some nice methods
    and we are looking to exchange techniques with other folks, why not shoot me an e-mail if interested.

  14. Does your blog have a contact page? I’m having a tough time locating it but, I’d like to send you an e-mail.
    I’ve got some recommendations for your blog you might be interested in hearing.
    Either way, great website and I look forward to seeing it expand over time.

    My web page … cheap louis vuitton

  15. Hello! This is my first visit to your blog! We are
    a group of volunteers and starting a new initiative in a community in the same
    niche. Your blog provided us valuable information to work on.

    You have done a marvellous job!

    Feel free to visit my blog post: where can u buy garcinia cambogia (Corazon)

Post a new comment