Maison Goyard: a french story

Goyard%2BSaint%2BHonore

 Un’attenta ricerca del dettaglio, un’esperienza plurisecolare e una classe che non conosce confini, questi sono i valori che contraddistinguono la Maison Goyard.
Una storia nata nel 1853, quando il fondatore, Francois Goyard, iniziò a confezionare e rifinire a mano: borse, bauli e piccola pelletteria. Goyard è un gioco di dettagli, un raffinato lavoro artigianale, un’opera d’arte creata da sapienti mani che rispettano una tradizione che ha il sapore dell’antico.Come molti brand del settore axtra lusso, la maison del celebre monogramma “Goyard-Chevron”, vanta la paternità di diverse innovazioni, tra le quali il Malla Bureau, un baule che diventa scrivania, il cui brevetto risale al 1931. Sinonimo d’innovazione, qualità ed eleganza, Goyard ha mantenuto quella condizione di esclusività che ha fatto innamorare le corti d’Europa.

An accurate research for the detail, an experience of almost two centuries and a boundless style, these are the values that characterize Maison Goyard. Its story began in 1853, when the founder, François Goyard, started to sew and refine by hand: handbags, chests and small leather goods. Goyard is a game of details, a carefully refined handmade work, an artwork crafted by skillful hands that respect a tradition which preserves an ancient taste. As a lot of brands in the extra luxury area, the maison of the famous Goyard Chevron, is proud of the fatherhood of many innovations, among which is the Malla Bureau, a chest that becomes a desk ( patented in 1931). Goyard, which is a symbol of innovation, quality and elegance, has kept that condition of exclusivity that enchanted the European courts.

with love Elena

Enseigne_Goyard,_Rue_Saint-Honoré,_Paris_1

9206_1326075738_8

Goyard-tote

1-Goyard-2012-New-Sac-Hardy-Tote-Bags-Blue_4

malle-goyard-et-croco

goyard

antique_french_leather_goods_travel_goyard_steamer_trunk_18544g

articlemaison-GoyardN0495

Malle-Goyard-–-P.Gontier

Maison+Goyard+1+7

IMG_2736



19 comments

  1. Vedo che anche in vacanza non perdi lo spirito della ricercatrice!
    Interessante, maison di classe, eleganza, artigianalità. Bel post! ma dai?
    Buon mare.

  2. Questo è un brand che ho iniziato ad apprezzare seguendo il tuo blog, la prima volta che ti ho visto indosso una borsa (se non sbaglio quella verde) mi sono detta: ma quarda quanto sta bene alla ele quella borsa, con questo verde meraviglioso! Alllora sono corsa ad acquistarla…i primi giorni non mi faceva impazzire poi l’ho indossata con un look, che possiamo definire troppo “semplice” per il target della bag, jeans e camicia bianca, e mi è piaciuta tanto…..infatti sempre su di te, ne ho vista unaltra e ho oreso anche quella!!!! Ele ti adoro sempre di più

  3. Non mi intendo molto di borse e pelletteria in genere ma devo dire che le valigie Goyard mi piacciono da impazzire. Sara’ uno dei miei prossimi acquisti. Mi sai dire dove le posso trovare in Italia? Grazie bella donna!!! 😉

  4. E’ da tanto che seguo il blog ma non trovo mai il tempo di soffermarmi a commentare (anche perche’ sono una pigrona). Oggi sono in vacanza e ho tanto tempo disponibile. Ti voglio dire che mi piace tantissimo quasi sempre quello che posti e che tu sei una ragazza simpatica ed intelliggente. Conosci l’umilta e non ti sei montata la testa per quello che nella vita sei riuscita a fare. Ti stimo molto e ti seguo sempre con enorme piacere. Devo dire che le borse di Goyard le ignoravo ma che adesso le amo molto e penso che presto ne avrò una nella mia “scuderia”. Un abbraccio.

  5. Buongiorno Elena ,
    Sono 22 anni che lavoro nel quadrilatero della moda nel mondo del lusso (brioni),
    Vi seguo da un po’ di tempo , e so che a breve arriverete anche in Italia ,
    Volevo fare i complimenti il vostro prodotto e stupendo e sono anni che sogno di lavorare per una azienda strepitosamente eccezionale.
    Posso chiederle un contatto ?
    Grazie mille
    Massimiliano Izzo

Post a new comment