Laetitia Casta, made in Normandia.

Vogue-Paris-Laetitia-Casta-6

E’ alta come me (1,70),  e questa caratteristica la fa apparire immediatamente piu’ “umana”, ha i denti storti (anche io sono una “portatrice sana”di questo difetto) e non si atteggia da diva. Come non adorare la bella Laetitia Casta, nata in  un paese della Normandia, ma di  origini corse? In Italia la sua fama e’ nata nel 1999, quando assieme a Fazio e ad un lieve accento francese, si accingeva a presentare il Festival di Sanremo in total look Yves Saint Lurent di cui era musa. Da li’la carriera e’ stata in discesa: piu’ di 100 copertine, testimonial dei piu’importanti brand tra cui Victoria’s Secret, Guess? e nell’ultimo anno di Dolce&Gabbana e Chanel, protagonista di molti lungometraggi (la maggior parte made in Francia) ma si ricorda anche la sua intepretazione ne “La frode”a fianco di Richard Gere. Cosa volere di piu’? Forse una vita sentimentale un po’piu’tranquilla… Ma questo lo puo’sapere solo lei.

She’s as tall as me (1.70), and this feature makes her appear more “human”,she has crooked teeth (although I am a healthy carrier” of this defect), and she does not act like a diva. How can we not adore the beautiful Laetitia Casta who was born in a country of Normandy, but her origins are from Corsica? In Italy, her fame was born in 1999, when together with Fazio and a slight French accent, she was attending the Festival of Sanremo in Yves Saint Lurent total look, of which she was his muse. Snce that moment, her career went downhill: she got more’ than 100 covers, she become the spokesperson of most important brands including Victoria‘s Secret, Guess? and in the last year of Dolce & Gabbana and Chanel, she starred in several films (most made ​​in France) but remember also her interpretation in ” the Fraud” with  Richard Gere. What could she want more? Perhaps a quieter love life But just her, could know that.

with love, Elena

Laetitia-Casta-guess-442391_627_850

Laetitia-Casta-for-Dolce-Gabbana-1

laetitia_casta_guess_jean_vest_jdaGLqt.sized

lcasta_99jun_ysl

lcasta_99feb_VS

lcasta_11springcov_purplemag

lcasta_11spring_robcav

lcasta_10mar_bazaar

lcasta_10mar_bazaar2

lcasta_10augcov_rv

lcasta_10aug_rv2

lcasta_09deccov_fv

lcasta_09dec_fv

 

lcasta_08jun14_auto

lcasta_08_notorious

lcasta_07fallcamp_miumiueye

lcasta_07fallcamp_miumiu

lcasta_03nov_marieclaire

lcasta_02jan_ysl

LaetitiaCasta_03

laetitia_casta (1)

lcasta_08juncov_french

laetitia-casta-flair-cover-3

 



12 comments

  1. Ho sempre pensato fosse una delle modelle più intense ed interessanti proprio per alcune sfaccettature che non la omologano ma le donano carattere. Inoltre, ha lo sguardo fiero, distaccato ma penetrante che a volte fa scivolare via tutto il contorno.
    Vestita Alaia sta benissimo è super femminile, meno severa che in YSL, in Dolce & Gabbana si esaltano le sue origini mediterranee. Meravigliosa.

  2. Ricordo quando negli anni 90 era su elle e marieclaire con dei servizi di moda bellissimi.. Ci si poteva immedesimare tranquillamente con lei date le sue morbide forme.. E poi un viso semplice, espressivo, dotato di una sensualita’ sempre delicata.. che credo sia stato anche il punto d’inizio della sua carriera di attrice ..
    Un plauso elena alla tua semplicità’!
    Baci baci
    Carmen

  3. Che poi, scusa, inizia a tingersi proprio quando è incinta?…
    Comunque, bella è bella, ma a me non è mai piaciuta. Però, mi piace il marito. Vale lo stesso? 😉

Post a new comment